Advertising

Carrello  

prodotto (vuoto)
Advertising
Advertising

Prodotti in offerta

Advertising

Consigli manutenzione piante acidofile

Consigli su piante acidofile Vivai Piante GabbianelliPer la piantagione in piena terra o per l’invasatura è fondamentale utilizzare lo specifico terriccio acido.

 

Annaffiatura
Durante tutta la prima stagione vegetativa, le piante appena messe a dimora necessitano di irrigazioni ripetute; meglio una bagnatura abbondante (5-10 litri) ogni 4-5 giorni in modo da far penetrare l’acqua in profondità piuttosto che un’annaffiatura superficiale ogni due giorni.anni seguenti la frequenza di annaffiatura va regolata sulla base delle condizioni climatiche e della natura del terreno.
Nota: Se il terreno è in pendenza sarà necessario scavare una trincea a monte della pianta e proporzionale alla stessa, in modo da formare una piccola conca di raccolta dell’acqua che altrimenti scorrerebbe via.

 

Concimazione
Usare concimi chimici liquidi o granulari che abbiano al loro interno anche microelementi quali Ferro, Magnesio, Zinco, etc. A partire dal mese di Marzo-Aprile e fino all’autunno, effettuare ripetute concimazioni somministrando piccole dosi.

 

Zappatura
Almeno per i primi anni dopo l’impianto è necessario zappare periodicamente intorno alla pianta; in questo modo oltre ad eliminare le malerbe presenti che potrebbero entrare in competizione con le radici dell’albero, si facilita anche la penetrazione dell’acqua nel suolo.
Un’alternativa pratica ed economica alla zappatura è realizzare intorno alla pianta uno strato di pacciamatura con corteccia di pino. Tale soluzione apporta numerosi vantaggi: elimina l’impiego di manodopera, riduce la crescita delle malerbe, acidifica il terreno, diminuisce l’evaporazione dell’acqua nel periodo estivo e protegge le radici dal gelo durante l’inverno.