Advertising

Carrello  

prodotto (vuoto)
Advertising
Advertising

Prodotti in offerta

Advertising

Trattamenti consigliati per i mesi di ottobre, novembre e dicembre

FRUTTICOLTURA
(dosi riferite a 10 litri d’acqua) 

COLTURA

PARASSITA

DIFESA

MELO PERO (riposo vegetativo)

Cancri rameali, Monilia

A completa caduta delle foglie trattare con Poltiglia bordolese a 80 g oppure Tri-base a 80 ml. Irrorare con cura la vegetazione e ripetere l’intervento dopo 10 giorni.

Marciume del colletto

A completa caduta delle foglie trattare con Poltiglia bordolese a 80 g oppure Tri-base a 80 ml. Localizzare i trattamenti al colletto delle piante e distribuire 10-15 litri di sospensione per pianta.

Cocciniglie

A completa caduta delle foglie trattare con Olover a 250 ml in miscela con Cutis a 25 ml.

Uova di ragno rosso

A completa caduta delle foglie trattare con Olover a 300 ml.

PESCO SUSINO ALBICOCCO CILIEGIO MANDORLO (riposo vegetativo)

Bolla, Corineo, Cancri rameali, Monilia, Batteriosi

A completa caduta delle foglie trattare con Poltiglia bordolese a 150 g oppure Tri-base a 80 ml. Irrorare con cura la vegetazione.

Marciume del colletto

A completa caduta delle foglie trattare con Poltiglia bordolese a 80 g oppure Tri-base a 80 ml. Localizzare i trattamenti al colletto delle piante e distribuire 10-15 litri di sospensione per pianta.

Cocciniglia bianca

A completa caduta delle foglie trattare con Olover a 250 ml in miscela con Cutis a 25 ml.

Uova di acari

A completa caduta delle foglie trattare con Olover a 300 ml.

OLIVO (piante in vivaio e in produzione)

Occhio di pavone  Fumaggine, Rogna

Trattare con Poltiglia Bordolese a 100 g oppure Tribase a 60 ml.

Mosca

Nella prima decade di ottobre trattare con Rogor L 20 a 25 ml.

AGRUMI (ingrossamento frutti-invaiatura)

Clorosi ferrica

Distribuire sul terreno, lungo la circonferenza di proiezione della chioma, Ferrochelato EDDHA, alla dose di 100 g per  pianta sciolto in 25 litri di acqua.

Allupatura Mal secco Fumaggine

In ottobre-novembre, in presenza di condizioni climatiche caldo umide, trattare la chioma con Poltiglia Bordolese a 100 g.

Fitoftora o Gommosi del colletto

In presenza di una pianta sofferente (filloptosi, stentata crescita) disinfettare il colletto e l’apparato radicale circostante annaffiando abbondantemente con una soluzione di AntiPythium a 20 ml oppure con Poltiglia Bordolese a 100 g.

ACTINIDIA (riposo vegetativo)

Batteriosi

A completa caduta delle foglie trattare con Poltiglia bordolese a 100 g oppure Tri-base a 80 ml. Per il marciume del colletto localizzare i trattamenti al colletto delle piante e distribuire 10-15 litri di sospensione per pianta.

NOCE NOCCIOLO CASTAGNO (riposo vegetativo)

Batteriosi, Cancri rameali

A completa caduta delle foglie trattare con Poltiglia bordolese a 100 g oppure Tri-base a 80 ml.

FRUTTIFERI VITE AGRUMI OLIVO

Protezione dei tagli di potatura

Dopo le operazioni di potatura, per evitare la penetrazione di parassiti fungini nel legno,  si raccomanda di proteggere la ferita spalmando su di essa un sottile strato di  Mastil.

FRUTTIFERI VITE AGRUMI OLIVO ACTINIDIA

Concimazione di fondo (all'inizio dell' autunno)

Viene eseguita in post raccolta e soddisfa, in modo particolare, le esigenze azotate della pianta, utili per la formazione delle sostanze di riserva. Una corretta nutrizione autunnale consente alla pianta di superare agevolmente i rigori dell’inverno. Distribuire a spaglio Azolent alla dose di 250 g/pianta per pero e melo e 300 g/pianta per le altre specie.

Concimazione d’impianto (impianto prima delle gelate autunnali)

Nella fase d'impianto, per ogni buca, miscelare 200-300 di Azolent + 300-400 g di Suolovivo con una parte di Fondolinfa Universale e una parte di terra di riempimento.

CONCIMAZIONE

Concimazione di mantenimento (per le coltivazioni in corso)

Distribuire a spaglio ed interrare Ortaggi Foglia Frutto, alla dose di 20-30 g/mq. Durante la fase di crescita della pianta effettuare, se necessario, un trattamento fogliare con  Solubis Orto-Frutticole alla dose di 10 g per 10 litri di acqua. E’ possibile effettuare la concimazione fogliare in miscela con i fitofarmaci di produzione Linfa.

 

 

ORNAMENTALI
(dosi riferite a 10 litri d’acqua) 

COLTURA

PARASSITA

 

ORNAMENTALI

Cancri rameali della rosa

A caduta foglie trattare con Poltiglia Bordolese a 100 g  oppure Tri-base a 60 ml. Ripete l’intervento a fine inverno.

Nectria e carie del legno

 

Cancro del cipresso Seccume dei rami basali della Thuja

In ottobre-novembre, in presenza di pioggia o di condizioni climatiche caldo umide, trattare con Poltiglia Bordolese a 200 g oppure Tri-base a 60 ml. Ripetere il trattamento dopo 10 giorni.

Macchie fogliari delle palme

Alla comparsa delle prime macchie sulle foglie basali trattare con Poltiglia Bordolese a 100 g oppure Tri-base a 60 ml.

Antracnosi, Rogna e Fumaggine dell’oleandro

In presenza delle prime macchie fogliari trattare con Poltiglia Bordolese a 100 g oppure Tri-base a 60 ml. Effettuare i trattamenti ogni 3 settimane circa da ottobre a marzo.

Batteriosi della magnolia

Trattare con Poltiglia Bordolese alla dose di 100 g oppure Tri-base a 60 ml. Ripete l’intervento in marzo.

Fitoftora su Chamaecyparis, Taxus ed Ericacee

Disinfettare il colletto e l’apparato radicale annaffiando con una soluzione di AntiPythium a 20 ml oppure aumentare le difese naturali con Scudo Verde a 40 ml.

Bolla e Corineo su Drupacee da fiore

A completa caduta delle foglie trattare con  Poltiglia bordolese a 150 g oppure Tri-base a 80 ml.

Processionaria del pino

In ottobre, durante la costruzione dei nidi sericei da parte delle larve, trattare con Cutis a 25 ml.

Chermes dell’abete

In ottobre, in presenza delle prime galle a forma di ananas sui rametti, trattare con Nuprid 200 SL a 5 ml.

Afidi sulla corteccia

In inverno, in presenza di afidi corticicoli, trattare con Piretro naturale a 20 ml. Irrorare con cura il tronco ed i rami.

Cocciniglie  (differenti specie)

In presenza di forme scudettate trattare con Anticocciniglia Plus a 100 ml. Irrorare con cura la vegetazione e ripetere il trattamento dopo una settimana.

Uova di Ragno rosso

Trattare con Olover a 300 ml.

Aleurodidi Tripidi

In ambiente protetto, in presenza dei primi adulti, trattare con Nuprid 200 SL a 7,5 ml oppure con Piretro naturale a 20 ml.

CONCIMAZIONE

Concimazione di fondo (all'inizio dell' autunno)

Una corretta nutrizione autunnale consente alle piante ornamentali arboree ed arbustive di superare agevolmente i rigori dell’inverno. Distribuire a spaglio Azolent a 250 g/pianta.

Concimazione d’impianto

Nella fase d'impianto, per ogni buca, miscelare 200-300 di Azolent + 300-400 g di Suolovivo con una parte di Fondolinfa Universale e una parte di terra di riempimento.

 

 

TAPPETI ERBOSI DI GRAMINACEE
(dosi riferite a 10 litri d’acqua o a 100 mq) 

OPERAZIONE

Modalità d’applicazione

SEMINA TRASEMINA

Su terreno ben preparato distribuire Fertiland T.E. Starter alla dose di 50 g/mq mescolato al seme. Ricoprire il tutto con un sottile strato di Fondolinfa Tappeti Erbosi ed annaffiare.

POSA DEL PRATO IN ROTOLI O IN ZOLLE

Su terreno ben preparato applicare AntiPythium a 10 ml/mq in 2-3 l di acqua e, subito, dopo distribuire Fertiland T.E. Starter a 40 g/mq. Ricoprire il tutto con un sottile strato di Fondolinfa Tappeti Erbosi, posare il rotolo o le zolle del prato ed annaffiare.

ANTIMUSCHIO

In 10 litri di acqua diluire tre tappi misurino di Acquolina, poi, sciogliere 30-50 g di Rinverdente Antimuschio ed applicare il tutto su 10 mq. Localizzare l’applicazione esclusivamente nelle zone dove è presente il muschio (a questi dosaggi elevati si potrebbero infatti manifestare  dei momentanei imbrunimenti dell’erba che, comunque, scompariranno dopo il taglio).Dopo una decina di giorni il muschio morto (annerito) potrà essere estirpato utilizzando un rastrello a denti larghi. In caso di necessità ripetere dopo 15 giorni. Non effettuare tagli per 3-4 giorni dopo il trattamento. Non applicare su tappeti erbosi di nuovo impianto se non dopo il 4-5° taglio.

TALPE

Per disinfestare un‘area invasa dalle talpe operare nel seguente modo: - irrigare abbondantemente l’area da disinfestare; - con una normale pompa o un annaffiatoio distribuire 50-70 ml di Stalpa in 6-7 litri di acqua per 50 mq; - annaffiare nuovamente, per 10-15 minuti, dopo il trattamento.

CONCIMAZIONE

In autunno, per prevenire gli stress termici dovuti alle basse temperature invernali, distribuire uniformemente Fertiland T.E. Preventer alla dose di 30 g/mq e, subito dopo, annaffiare per 15 minuti.

COMPOSTAGGIO

Su ogni strato di 25 cm composto dai residui degli sfalci del prato, dagli scarti dei vegetali dell’orto e dagli scarti umidi della cucina distribuire BioMax alla dose di 100-150 g/mq, pressare leggermente ed annaffiare. In seguito, per mantenere la giusta umidità del compost in formazione, irrorare la massa con BioMax alla dose di 10 g in 3 litri di acqua.  La giusta umidità si individua stringendo nel pugno un po’ di materiale che dovrà lasciare il palmo inumidito senza gocciolamenti.  BioMax è un acceleratore del compostaggio che migliora la qualità del compost evitando i cattivi odori dovuti alle fermentazioni anomale.

 

Collegamenti consigliati: