Advertising

Carrello  

prodotto (vuoto)
Advertising
Advertising

Prodotti in offerta

Advertising

PDF catalog

Schisandra chinensis

vaso 14, h. cm. 40/50

Disponibile

22,00 € (Prezzi Iva inclusa)

Aggiungi a lista dei desideri

Guida messa a dimora alberi da fruttaSchema piantagione alberi da fruttoPiantagione Piante da frutto
Scarica la nostra guida, ricca di consigli per la messa a dimora e gestione degli alberi da frutta!
Nota: L'aspetto della pianta inviata potrebbe leggerrmente differire rispetto alla foto campione pubblicata, sia per la stagionalità (presenza/assenza di foglie), sia perchè nel mondo vegetale ogni esemplare è ovviamente unico.

La Schisandra chinensis, il cui nome significa "frutto dai cinque aromi", appartiene alla famiglia delle Schisandracee ed è originaria della Cina settentrionale, nelle regioni confinanti con la Russia e la Corea, dove cresce nei boschi lungo le rive dei fiumi e torrenti.
E' una pianta rampicante legnosa, a foglie caduche, che può raggiungere negli ambienti di origine lunghezze fino a 8/10 metri.
Le foglie sono di colore verde scuro, alterne, semplici, venate, a bordo liscio o leggermente dentellate.
I fiori sono di colore bianco crema, a volte rosa, piccoli e gradevolmente profumati. La fioritura avviene da verso fine aprile a tutto il mese di giugno.
La schisandra è specie autofertile e non ha quindi bisogno di impollinatori.
I frutti sono delle bacche rosse, ovali e morbide, raggruppate in grappoli che alla maturazione sono di colore rosso intenso. Il gusto è una miscela unica di sapori acido, dolce, salato, caldo e amaro. Questa insolita combinazione di sapori si riflette nel suo nome cinese wu-wei-zi, che significa "frutto dai cinque gusti". La maturazione avviene verso settembre-ottobre.
Dal frutto completamente maturo ed essiccato al sole si ottengono le polveri e gli estratti utilizzati a scopo fitoterapico.
La Schisandra é una sostanza poco nota al mondo occidentale e solo di recente ha iniziato ad essere apprezzata per le sue virtù di adattogeno e tonico generale dell'organismo con attività simile a quella del Ginseng siberiano, che tuttavia rappresentano solo una parte delle potenzialità fitoterapiche.
I costituenti principali del frutto della Schisandra sono i lignani, in particolare i caratteristici “schisandrina” e “schisandrolo”. Ad essi sono attribuite le proprietà "rigeneranti" della pianta nonché l'azione detossificante a livello del fegato. Sempre agli stessi fitocostituenti é attribuita l'azione tonica e rinvigorente generale sull'organismo. La comunità scientifica occidentale ha prediletto lo studio e l'approfondimento farmacologico delle proprietà epatoprotettrici e tonico-adattogene dandone conferma dell'efficacia. Questa pianta è anche una delle più efficaci erbe per combattere lo stress, soprattutto se legato al sistema corticosurrenale. In particolare, la Schisandra esplica un'azione tonica sui processi mentali, aumentando la facoltà di concentrazione e la memoria, senza gli effetti collaterali di nervosismo di altri rimedi stimolanti e tonico-nervini. Infine, la Schisandra fin dalla antica tradizione cinese é apprezzata come rimedio rinforzante per la sessualità dell'uomo e della donna.
È specie adattabile a condizioni climatiche difficili, potendo resistente fino a circa -17 ° C, non richiede potature ed attenzioni particolari, solo annaffiature di soccorso nei periodi estivi di intensa siccità.
Preferisce terreni sabbiosi, anche poveri, leggermente acidi, umidi ma ben drenati. Richiede una certa protezione dalla luce solare più intensa preferendo posizioni di mezzombra.

Schisandra chinensis http://www.vivaigabbianelli.it/1038-large/schisandra-chinensis.jpg

La Schisandra chinensis, il cui nome significa "frutto dai cinque aromi", appartiene alla famiglia delle Schisandracee ed è originaria della Cina settentrionale, nelle regioni confinanti con la Russia e la Corea, dove cresce nei boschi lungo le rive dei fiumi e torrenti.
E' una pianta rampicante legnosa, a foglie caduche, che può raggiungere negli ambienti di origine lunghezze fino a 8/10 metri.
Le foglie sono di colore verde scuro, alterne, semplici, venate, a bordo liscio o leggermente dentellate.
I fiori sono di colore bianco crema, a volte rosa, piccoli e gradevolmente profumati. La fioritura avviene da verso fine aprile a tutto il mese di giugno.
La schisandra è specie autofertile e non ha quindi bisogno di impollinatori.
I frutti sono delle bacche rosse, ovali e morbide, raggruppate in grappoli che alla maturazione sono di colore rosso intenso. Il gusto è una miscela unica di sapori acido, dolce, salato, caldo e amaro. Questa insolita combinazione di sapori si riflette nel suo nome cinese wu-wei-zi, che significa "frutto dai cinque gusti". La maturazione avviene verso settembre-ottobre.
Dal frutto completamente maturo ed essiccato al sole si ottengono le polveri e gli estratti utilizzati a scopo fitoterapico.
La Schisandra é una sostanza poco nota al mondo occidentale e solo di recente ha iniziato ad essere apprezzata per le sue virtù di adattogeno e tonico generale dell'organismo con attività simile a quella del Ginseng siberiano, che tuttavia rappresentano solo una parte delle potenzialità fitoterapiche.
I costituenti principali del frutto della Schisandra sono i lignani, in particolare i caratteristici “schisandrina” e “schisandrolo”. Ad essi sono attribuite le proprietà "rigeneranti" della pianta nonché l'azione detossificante a livello del fegato. Sempre agli stessi fitocostituenti é attribuita l'azione tonica e rinvigorente generale sull'organismo. La comunità scientifica occidentale ha prediletto lo studio e l'approfondimento farmacologico delle proprietà epatoprotettrici e tonico-adattogene dandone conferma dell'efficacia. Questa pianta è anche una delle più efficaci erbe per combattere lo stress, soprattutto se legato al sistema corticosurrenale. In particolare, la Schisandra esplica un'azione tonica sui processi mentali, aumentando la facoltà di concentrazione e la memoria, senza gli effetti collaterali di nervosismo di altri rimedi stimolanti e tonico-nervini. Infine, la Schisandra fin dalla antica tradizione cinese é apprezzata come rimedio rinforzante per la sessualità dell'uomo e della donna.
È specie adattabile a condizioni climatiche difficili, potendo resistente fino a circa -17 ° C, non richiede potature ed attenzioni particolari, solo annaffiature di soccorso nei periodi estivi di intensa siccità.
Preferisce terreni sabbiosi, anche poveri, leggermente acidi, umidi ma ben drenati. Richiede una certa protezione dalla luce solare più intensa preferendo posizioni di mezzombra.

frutti-del-benessere 22 EUR new in_stock 10
Collegamenti consigliati:

- Ti servono dei consigli per la messa a dimora delle piante da frutto? Scarica la nostra guida in formato PDF
- Vuoi maggiori informazioni su prodotti, ordini e spedizioni? Leggi le FAQ con le risposte alle domande più frequenti
- Recensioni rilasciate dai nostri Clienti che già hanno acquistato i nostri prodotti
- Seguici mettendo "Mi piace" sulla nostra Pagina Facebook per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità e promozioni.