Advertising

Carrello  

prodotto (vuoto)
Advertising
Advertising

Prodotti in offerta

Advertising

Actinidia chinensis "Jinfeng"

vaso 20. h. cm. 150/170

Disponibile

15,40 € (Prezzi Iva inclusa)

Ultimi articoli in magazzino!

Aggiungi a lista dei desideri

Guida messa a dimora alberi da fruttaSchema piantagione alberi da fruttoPiantagione Piante da frutto
Scarica la nostra guida, ricca di consigli per la messa a dimora e gestione degli alberi da frutta!
Nota: L'aspetto della pianta inviata potrebbe leggerrmente differire rispetto alla foto campione pubblicata, sia per la stagionalità (presenza/assenza di foglie), sia perchè nel mondo vegetale ogni esemplare è ovviamente unico.

Kiwi a polpa gialla.

Varietà femmina, deve essere piantata assieme all'impollinatore Hayward maschio.

L'Actinidia (Actinidia chinensis) appartiene alla Famiglia delle Actinidiaceae.
E' una pianta rampicante e può raggiungere i 10 metri di altezza.
L'apparato radicale è molto superficiale. Il fusto presenta tralci anche molto lunghi che portano gemme miste e a legno all’ascella delle foglie.
Le foglie sono decidue, cuoriformi con picciolo molto lungo, di colore verde intenso lucido, liscie sulla pagina superiore, di colore verde chiaro e pelose in quella inferiore.
È una specie dioica (piante con solo fiori maschili e piante con solo fiori femminili). I fiori sono di colore bianco paglierino, singoli o raggruppati e sbocciano verso la fine di maggio. L'impollinazione è principalmente entomofila ed in misura minore anemofila. E’ consigliabile mettere a dimora una pianta maschile ogni 4/5 femminili.
Il frutto è una bacca di forma variabile a seconda della varietà, di colore bruno-verdastro, ricoperta da fitta peluria. La polpa è di colore verde chiaro, brillante, profumata, di ottimo sapore, punteggiata di minuscoli semi, violacei o neri, disposti intorno a un cuore biancastro (columella). La raccolta avviene ad inizio novembre.
L’ambiente ideale di coltivazione è quello costiero dell’Italia centro-meridionale o comunque in luoghi dove non si verifichino gelate in prossimità della raccolta.
A causa del danno diretto sui giovani germogli, anche le zone a forte ventosità sono limitanti per la coltivazione a meno di predisporre opportuni frangivento
Predilige terreni di medio impasto o quasi sciolti, con un buon franco di lavorazione in quanto teme i ristagni idrici. Nei terreni ad elevato calcare attivo (pH>7,6) si possono manifestare fenomeni di clorosi ferrica.

Actinidia chinensis "Jinfeng" http://www.vivaigabbianelli.it/2493-large/actinidia-chinensis-jinfeng.jpg

Kiwi a polpa gialla.

Varietà femmina, deve essere piantata assieme all'impollinatore Hayward maschio.

L'Actinidia (Actinidia chinensis) appartiene alla Famiglia delle Actinidiaceae.
E' una pianta rampicante e può raggiungere i 10 metri di altezza.
L'apparato radicale è molto superficiale. Il fusto presenta tralci anche molto lunghi che portano gemme miste e a legno all’ascella delle foglie.
Le foglie sono decidue, cuoriformi con picciolo molto lungo, di colore verde intenso lucido, liscie sulla pagina superiore, di colore verde chiaro e pelose in quella inferiore.
È una specie dioica (piante con solo fiori maschili e piante con solo fiori femminili). I fiori sono di colore bianco paglierino, singoli o raggruppati e sbocciano verso la fine di maggio. L'impollinazione è principalmente entomofila ed in misura minore anemofila. E’ consigliabile mettere a dimora una pianta maschile ogni 4/5 femminili.
Il frutto è una bacca di forma variabile a seconda della varietà, di colore bruno-verdastro, ricoperta da fitta peluria. La polpa è di colore verde chiaro, brillante, profumata, di ottimo sapore, punteggiata di minuscoli semi, violacei o neri, disposti intorno a un cuore biancastro (columella). La raccolta avviene ad inizio novembre.
L’ambiente ideale di coltivazione è quello costiero dell’Italia centro-meridionale o comunque in luoghi dove non si verifichino gelate in prossimità della raccolta.
A causa del danno diretto sui giovani germogli, anche le zone a forte ventosità sono limitanti per la coltivazione a meno di predisporre opportuni frangivento
Predilige terreni di medio impasto o quasi sciolti, con un buon franco di lavorazione in quanto teme i ristagni idrici. Nei terreni ad elevato calcare attivo (pH>7,6) si possono manifestare fenomeni di clorosi ferrica.

frutti-del-benessere 15.4 EUR new in_stock 2
Collegamenti consigliati:

- Ti servono dei consigli per la messa a dimora delle piante da frutto? Scarica la nostra guida in formato PDF
- Vuoi maggiori informazioni su prodotti, ordini e spedizioni? Leggi le FAQ con le risposte alle domande più frequenti
- Recensioni rilasciate dai nostri Clienti che già hanno acquistato i nostri prodotti
- Seguici mettendo "Mi piace" sulla nostra Pagina Facebook per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità e promozioni.