Carrello  

prodotto (vuoto)
SCONTO 5 Euro nuovi clienti
BUONI SCONTO
Recensioni

Prodotti in offerta

FAQ

F.A.Q. - Risposte alle domande più frequenti

In questa pagina abbiamo inserito le risposte alle domande che ci vengono più spesso rivolte dai nostri Clienti.

Se hai dei dubbi o altri quesiti da porre, che non sono elencati tra i seguenti, inviaci pure una email; saremo ben lieti di ampliare questa pagina!

Le domande e risposte sono state raggrupppate in diverse aree tematiche; clicca sopra quella di tuo interesse.
CONSIGLI TECNICI

Le piante da frutta sono in vaso e possono essere messe a dimora sempre, tuttavia il periodo migliore per la piantagione è l’autunno-inverno con alcune eccezioni, per le aree fredde, riguardanti gli olivi, gli agrumi e i frutti tropicali dove si consiglia la messa a dimora primaverile.

Se vuoi maggiori informazioni e tanti altri consigli, scarica la nostra
Guida alla piantagione e gestione degli alberi da frutto.

Le piante devono essere tolte dall’imballaggio, liberate dal sacchetto di plastica che ne racchiude il vaso e dalla retina che ne protegge la chioma. Vanno quindi innaffiate e lasciate all’aperto, in un luogo possibilmente riparato dal vento. Non vanno tenute in luoghi bui e chiusi (es. garage, cantine, etc…) altrimenti potrebbero perdere qualche foglia.

Se vuoi maggiori informazioni e tanti altri consigli, scarica la nostra
Guida alla piantagione e gestione degli alberi da frutto.

L’albero deve essere posizionato con il suo pane di terra nel terreno ad un’altezza tale che il colletto (zona di passaggio fra il fusto e l’apparato radicale) sia di qualche centimetro al di sopra del piano di campagna; ciò è molto importante in quanto una profondità eccessiva potrebbe provocare asfissia alle radici mentre un interramento troppo superficiale lascerebbe le radici esposte all’aria.

Se vuoi maggiori informazioni e tanti altri consigli, scarica la nostra
Guida alla piantagione e gestione degli alberi da frutto.

E’ molto importante posizionare a fianco della pianta un paletto tutore che avrà il compito di sorreggere il fusto in presenza di vento, evitando quindi che venga sradicato e che cresca storto.

Se vuoi maggiori informazioni e tanti altri consigli, scarica la nostra
Guida alla piantagione e gestione degli alberi da frutto.

E’ consigliabile eseguire una concimazione superficiale con circa 1-2 kg. di concime contenente azoto organico a lenta cessione (tipo “stallatico”) in modo che il nutrimento sia via via disponibile all’albero per tutta la stagione vegetativa.

Se vuoi maggiori informazioni e tanti altri consigli, scarica la nostra
Guida alla piantagione e gestione degli alberi da frutto.

In linea del tutto generale, in assenza di piogge di una certa consistenza, consigliamo di intervenire ogni 10/15 giorni circa con almeno 50/100 litri per ogni pianta.

Se vuoi maggiori informazioni e tanti altri consigli, scarica la nostra
Guida alla piantagione e gestione degli alberi da frutto.

Si può ricorrere alla posa, attorno al tronco dell’albero, di dischi di pacciamatura biodegradabili in juta e fibra di cocco che, oltre a contenere l’infestazione delle malerbe, trattengono l’umidità e assicurano un’efficace barriera all’evaporazione dell’acqua.

Se vuoi maggiori informazioni e tanti altri consigli, scarica la nostra
Guida alla piantagione e gestione degli alberi da frutto.