SCONTO 5 Euro nuovi clienti

Carrello  

prodotto (vuoto)
SCONTI QUANTITA'

Prodotti in offerta

Biancospino (Crat. oxyacantha)

vaso 16. h. cm. 60/80

Disponibile

9,90 € (Prezzi Iva inclusa)

Ultimi articoli in magazzino!

Aggiungi a lista dei desideri

Piantagione Piante da fruttoSchema piantagione alberi da fruttoPiantagione Alberi da Frutti
Leggi la nostra guida, ricca di consigli per la messa a dimora e gestione degli alberi da frutti!
Nota 1: L'aspetto della pianta da frutto inviata potrebbe differire leggermente rispetto alla foto campione pubblicata sul sito, sia a causa della stagionalità (presenza/assenza di foglie), sia perché nel mondo vegetale ogni albero da frutto è unico. Inoltre, per ragioni di ingombro ed imballaggio, è possibile che gli alberi da frutto siano potati prima della spedizione.

Nota 2: Rispetto a quanto descritto, l'effettiva epoca di maturazione di ogni pianta da frutto può anticipare o ritardare fino a due settimane, a seconda di vari fattori: luogo, clima, esposizione, ecc.

Il biancospino pianta (Crataaegus oxyacantha o monogyna) appartiene alla famiglia delle Rosacee ed è presente in molte regioni temperate dell'emisfero boreale.

Di lento accrescimento, la pianta del biancospino si sviluppa come arbusto di grandi dimensioni o piccolo albero alto al massimo 5 metri.

La corteccia nell’età giovanile è di colore grigio chiaro, in seguito diventa bruno-rossastra, con rami glabri e spinosi.

Le foglie sono provviste di picciolo, molto incise, alterne, semplici, glabre ellittico-obovate, a margine dentato, con pagina superiore di colore verde scuro e quella inferiore verde-grigio.

I fiori, abbondantissimi, sono poco profumati, di colore bianco e riuniti in corimbi terminali che sbocciano da aprile a giugno.

I frutti del biancospino sono dei pomi di forma globosa di piccole dimensioni (2-3 cm. di diametro) con buccia di colore rosso corallo. La polpa, piuttosto scarsa, è di colore crema, a volte farinosa a volte butirrosa, dal sapore gradevole dolce-acidulo.

La raccolta si fa verso la metà di settembre ma la maturazione si completa nel giro di qualche settimana. Il frutto può essere consumato fresco o utilizzato per la preparazione di confetture, gelatine e sciroppi.

La pianta del biancospino predilige le temperature miti delle regioni del sud ma sopravvive anche nelle aree più fredde. Si adatta a molti tipi di terreno ad eccezione di quelli troppi umidi o eccessivamente compatti.

Biancospino (Crat. oxyacantha) https://images.vivaigabbianelli.it/495-large/biancospino-crataegus-oxyacantha.jpg

Il biancospino pianta (Crataaegus oxyacantha o monogyna) appartiene alla famiglia delle Rosacee ed è presente in molte regioni temperate dell'emisfero boreale.

Di lento accrescimento, la pianta del biancospino si sviluppa come arbusto di grandi dimensioni o piccolo albero alto al massimo 5 metri.

La corteccia nell’età giovanile è di colore grigio chiaro, in seguito diventa bruno-rossastra, con rami glabri e spinosi.

Le foglie sono provviste di picciolo, molto incise, alterne, semplici, glabre ellittico-obovate, a margine dentato, con pagina superiore di colore verde scuro e quella inferiore verde-grigio.

I fiori, abbondantissimi, sono poco profumati, di colore bianco e riuniti in corimbi terminali che sbocciano da aprile a giugno.

I frutti del biancospino sono dei pomi di forma globosa di piccole dimensioni (2-3 cm. di diametro) con buccia di colore rosso corallo. La polpa, piuttosto scarsa, è di colore crema, a volte farinosa a volte butirrosa, dal sapore gradevole dolce-acidulo.

La raccolta si fa verso la metà di settembre ma la maturazione si completa nel giro di qualche settimana. Il frutto può essere consumato fresco o utilizzato per la preparazione di confetture, gelatine e sciroppi.

La pianta del biancospino predilige le temperature miti delle regioni del sud ma sopravvive anche nelle aree più fredde. Si adatta a molti tipi di terreno ad eccezione di quelli troppi umidi o eccessivamente compatti.

frutti-strani-e-della-salute 9.9 EUR new in_stock 2