SCONTO 5 Euro nuovi clienti

Carrello  

prodotto (vuoto)
SCONTI QUANTITA'

Prodotti in offerta

Giuggiolo (Zizyphus Vulgaris)

Albero di 2 anni, vaso cm. 18, h.cm. 80/100.

Disponibile

19,80 € (Prezzi Iva inclusa)

Ultimi articoli in magazzino!

Aggiungi a lista dei desideri

Piantagione Piante da fruttoSchema piantagione alberi da fruttoPiantagione Alberi da Frutti
Leggi la nostra guida, ricca di consigli per la messa a dimora e gestione degli alberi da frutti!
Nota 1: L'aspetto della pianta da frutto inviata potrebbe differire leggermente rispetto alla foto campione pubblicata sul sito, sia a causa della stagionalità (presenza/assenza di foglie), sia perché nel mondo vegetale ogni albero da frutto è unico. Inoltre, per ragioni di ingombro ed imballaggio, è possibile che gli alberi da frutto siano potati prima della spedizione.

Nota 2: Rispetto a quanto descritto, l'effettiva epoca di maturazione di ogni pianta da frutto può anticipare o ritardare fino a due settimane, a seconda di vari fattori: luogo, clima, esposizione, ecc.

Il Giuggiolo (Zizyphus vulgaris) appartiene alla Famiglia delle Rhamnacee.

L'albero del giuggiolo è di modeste dimensioni, alto al massimo 4/5 metri, dall'aspetto contorto, con rami irregolari e spinosi. La corteccia è rugosa, di colore rosso scuro.

L’apparato radicale è molto sviluppato e profondo.

Le foglie, caduche, piccole, alterne, di forma ovata, sono lucenti e coriacee, hanno le stipole spinose e la pagina ondulata.

I fiori sono piccoli e verdastri. La fioritura è scalare e si protrae da giugno fino ad agosto.

Il frutto della giuggiola è una piccola drupa, di colore rosso marrone scuro a maturità.

La polpa è biancastra, soda, compatta, di sapore gradevole ed un poco acidulo, con un grosso nocciolo. La maturazione avviene in settembre – ottobre.

Ha un accrescimento ed una entrata in produzione molto lenta.

La pianta di giuggiole cresce bene in aree a clima temperato con minime invernali non inferiori a 10° C e con estati lunghe e calde. La pianta può subire dei danni da gelate precoci nel periodo autunnale.

L'abero di giuggiole Preferisce suoli leggeri, neutri o subalcalini, anche asciutti mentre non tollera quelli troppo compatti e ristagnanti. Resiste bene a situazioni di forte aridità grazie ad un apparato radicale molto sviluppato.

La pianta di giuggiole è resistente alle malattie, non necessita di trattamenti fitosanitari.

Giuggiolo (Zizyphus Vulgaris) https://images.vivaigabbianelli.it/2750-large/giuggiolo-zizyphus-vulgaris.jpg

Il Giuggiolo (Zizyphus vulgaris) appartiene alla Famiglia delle Rhamnacee.

L'albero del giuggiolo è di modeste dimensioni, alto al massimo 4/5 metri, dall'aspetto contorto, con rami irregolari e spinosi. La corteccia è rugosa, di colore rosso scuro.

L’apparato radicale è molto sviluppato e profondo.

Le foglie, caduche, piccole, alterne, di forma ovata, sono lucenti e coriacee, hanno le stipole spinose e la pagina ondulata.

I fiori sono piccoli e verdastri. La fioritura è scalare e si protrae da giugno fino ad agosto.

Il frutto della giuggiola è una piccola drupa, di colore rosso marrone scuro a maturità.

La polpa è biancastra, soda, compatta, di sapore gradevole ed un poco acidulo, con un grosso nocciolo. La maturazione avviene in settembre – ottobre.

Ha un accrescimento ed una entrata in produzione molto lenta.

La pianta di giuggiole cresce bene in aree a clima temperato con minime invernali non inferiori a 10° C e con estati lunghe e calde. La pianta può subire dei danni da gelate precoci nel periodo autunnale.

L'abero di giuggiole Preferisce suoli leggeri, neutri o subalcalini, anche asciutti mentre non tollera quelli troppo compatti e ristagnanti. Resiste bene a situazioni di forte aridità grazie ad un apparato radicale molto sviluppato.

La pianta di giuggiole è resistente alle malattie, non necessita di trattamenti fitosanitari.

frutti-vari-antichi 19.8 EUR new in_stock 1