News & Blog

Il Biricoccolo, il frutto metà susino e metà albicocco
Scritto da: Vivai Piante Gabbianelli il 08/09/2021

Il Biricoccolo, sapore metà susino e metà albicocco

Origine

Il biricoccolo (Prunus dasycarpa) deriva dall’incrocio naturale tra l’albicocco (Prunus armeniaca) e il mirabolano (Prunus cerasifera) e per questo è chiamato anche “susincocco”.

Altri sinonimi sono: plumcot, pruna cresammola, albicocco nero, albicocco del Papa, susino albicocco ed albicocco violetto.

In pratica, dall'impollinazione incrociata e casuale delle due specie genitrici, scaturì una nuova specie, ibrida, con caratteristiche intermedie tra le due.

È un frutto antico, conosciuto fin dal ‘700, ma che si è poco diffuso negli anni a venire.

 

La pianta del biricoccolo

II biricoccolo è una pianta da frutto dotata di elevato vigore vegetativo (può raggiungere anche i 5-6 metri di altezza), resistente al freddo e di elevata rusticità, quindi coltivabile in tutta le zone d’Italia, sia di pianura che di collina.

I rami dell'anno sono di colore marrone scuro, lunghi e sottili nella parte terminale.

L'angolo di inserzione dei rami laterali sul tronco è ampio e ciò conferisce alla chioma della pianta del biricoccolo una forma aperta.

Le foglie hanno dimensioni e aspetto intermedi tra quelle del susino mirabolano (da cui l'ibrido ha origine) e quelle dell'albicocco, hanno forma vagamente arrotondata e terminano a punta.

Le gemme a fiore sono distribuite più che altro nella parte mediana e finale dei rami.

 

Il fiore del biricoccolo 

Il fiore presenta i petali di colore bianco-rosato ed è disposto sul ramo singolarmente o in gruppi di 2-3 esemplari. Le piante di biricoccolo in piena fioritura offrono macchie di colore spettacolari e sono molto ricercate anche a scopo ornamentale.

La peculiarità del biricoccolo è che il polline possiede una ridottissima capacità di autofecondazione a causa della natura ibrida della specie. Il susincocco è perciò da ritenersi una pianta autosterile (gli organi maschili non sono in grado di fecondare quelli femminili dello stesso fiore nella stessa pianta o in piante della stessa varietà) e quindi necessita della presenza di impollinatori specifici (in genere le varietà di albicocco oppure, ancor più efficacemente, il susino mirabolano).

La fioritura dura da metà marzo a metà aprile circa, precede l'emissione delle foglie e si colloca temporalmente tra l'epoca di fioritura dell'albicocco e quella del susino mirabolano.

 

Il frutto del biricoccolo

I frutti del biricoccolo sono delle drupe di forma rotondeggiante o leggermente ellissoidale ed hanno un peso medio che oscilla tra i 30 e i 45 grammi.

La buccia si presenta liscia, sottile, leggermente tomentosa con colore di fondo giallo e sopraccolore rosso quasi violetto.

La polpa è tenera, succosa, non spicca, di colore giallo intensamente venato di rosso, dal sapore che ricorda l'albicocca ma con la fragranza di una susina, leggermente acidula e aromatica. 

I frutti sono destinati in prevalenza al consumo fresco ma possono anche esser trasformati in confettura. La conservazione del frutto maturo non supera i 4-5 giorni a temperatura ambiente, ma si può protrarre fino a 15-20 giorni in frigorifero.

La maturazione è scalare e i frutti vanno raccolti quando risultano perfettamente maturi.

L’epoca di raccolta del biricoccolo va dal 20 giugno al 10-15 luglio nelle regioni del nord Italia e va dal 1 giugno fino al 20 giugno nelle regioni del centro e sud Italia.

 

Distanze di impianto e tecnica colturale 

Le distanze minime d'impianto sono di circa 5-6 metri tra le piante.

La preparazione del terreno che ospiterà le piante di susincocco deve seguire i canoni tradizionali della messa a dimora delle piante da frutto (vedi la nostra guida alla messa dimora e gestione degli alberi da frutto).

Nota importante: essendo il biricoccolo una pianta autosterile (come descritto sopra), nella piantagione si consiglia di associarlo nelle vicinanze di almeno un albicocco oppure un mirabolano (Prunus cerasifera), meglio se tutte e due assieme.

Le forme di allevamento, le operazioni di potatura, le cure di coltivazione e trattamenti antiparassitari sono simili a quelli necessari per il susino, specie alla quale il biricoccolo è, sostanzialmente, molto affine.

 Vuoi acquistare una pianta di Biricoccolo? La trovi in vendita qui sul nostro sito!

Inserisci un commento

Controllo antispam, per favore NON scrivere nulla in questo campo: