News & Blog

Mirtillo rosso, il frutto quasi miracoloso
Scritto da: Vivai Piante Gabbianelli il 10/10/2021

Il mirtillo rosso americano, un piccolo frutto quasi miracoloso

Origine

Il mirtillo rosso americano (nome botanico Vaccinium macrocarpon), chiamato anche “Cranberry”, appartiene alla famiglia delle Ericacee ed è originario del Nord America dove, fin dai tempi antichi, era considerato una pianta sacra.

È molto diffuso allo stato spontaneo in una vasta area dell’America del Nord dove colonizza estese aree sulle coste sabbiose e, soprattutto, nelle torbiere e sui terreni paludosi.

 

Descrizione della pianta

Il Cranberry è un piccolo arbusto sempreverde, a portamento compatto, che forma un cuscino di circa 20/40 centimetri di altezza, con vegetazione fitta costituita da rametti sottili ed esili e piccole foglioline coriacee di colore verde brillante che d'inverno prendono un bel colore rossiccio. 

La fioritura avviene nella tarda primavera e i fiori, di colore bianco-rosato, presentano una caratteristica forma a forma di campana e sono riuniti in grappoli emessi in cima ai germogli.

 

Fruttificazione e raccolta 

I frutti del mirtillo rosso americano sono delle bacche di colore rosso intenso, di dimensione simile a quella del mirtillo gigante americano, con polpa dal gradevole e contrastante sapore dolce-acido a causa dell’alto contenuto di pectina. Sono ottimi per la preparazione di composte e marmellate, servite anche per accompagnare la selvaggina. 

La fruttificazione è molto abbondante (ogni pianta produce 200-250 grammi di bacche) e l’effetto d'insieme è davvero spettacolare per il bel contrasto tra il colore rosso dei frutti e il verde delle foglioline minute. Se non vengono raccolte (e non sono preda di uccelli) le bacche del mirtillo rosso americano persistono sulle piante anche per tutto l'inverno, quando il colore della vegetazione diventa verde rossiccio. 

Le bacche del Cranberry si raccolgono tra settembre e ottobre e possono essere consumate tal quali o, preferibilmente, utilizzate per la preparazione di succhi e puree di frutta.

 

Proprietà del mirtillo rosso americano

Il mirtillo rosso è anche molto noto per le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Fra i principi attivi racchiusi all'interno delle sue preziose bacche sono inclusi composti fenolici, flavonoidi, antocianidine ed ellagitannini. 

Nel corso della storia i frutti e le foglie del mirtillo rosso americano sono stati utilizzati contro problemi alla vescica, allo stomaco e al fegato. 

Oggi le proprietà del Cranberry sono sfruttate soprattutto all'interno di integratori alimentari (disponibili in forma di estratti, polveri, capsule e compresse) utilizzati contro le infezioni delle vie urinarie, soprattutto per prevenire le recidive, spesso frequenti nelle donne. 

Le proprietà antinfiammatorie del mirtillo rosso sembrano utili anche in altri casi, ad esempio nel trattamento della gengivite e in caso di artrite reumatoide.

 

Coltivazione del mirtillo rosso americano 

Il Cranberry, molto rustico e resistente alle basse temperature, è particolarmente adatto per essere coltivato nelle nostre regioni settentrionali e, più in generale, nelle località montane.

Il mirtillo rosso americano prospera bene e fruttifica abbondantemente in zone a clima invernale rigido, anche molto freddo e caratterizzate da terreni acidi, umidi e palustri, tipici dei ruscelli di bassa montagna. Al di fuori del suo ambiente ottimale necessita di irrigazione frequente ed abbondante. 

Cresce bene nei terreni sciolti e ricchi di sostanza organica, piuttosto umidi e sub-acidi (pH inferiore a 6,0). La posizione ideale è quella a mezz'ombra, ma tollera anche posizioni soleggiate. 

Il mirtillo rosso americano è un tipico arbusto tappezzante con vegetazione prostrata e con rametti che, a contatto del terreno, emettono facilmente radici. È quindi una pianta ideale per rinverdire scarpate e per il sottobosco, ma riesce bene anche in vasi o cassette sui terrazzi (solo però in posizioni ombreggiate).

 

 Ti sei incuriosito e vuoi provare a coltivarne qualche pianta? Li trovi nella categoria dei Frutti di bosco!

Inserisci un commento

Controllo antispam, per favore NON scrivere nulla in questo campo: